STILL ALIVE

STILL ALIVE
Date ed Orari: 
da Lunedì, 20 Ottobre, 2014 (Tutto il Giorno) a Sabato, 25 Ottobre, 2014 (Tutto il Giorno)

All’interno di BRERART 2014 – che si terrà a Milano dal 22 al 25 ottobre 2014 – è prevista l’organizzazione di un evento espositivo e performativo, intitolato “Still Alive”, dedicato al rapporto tra arte e natura, tra paesaggio e arte urbana, e alla ridefinizione del concetto di rappresentazione dell’elemento naturale (che un tempo veniva definito “natura morta”) nell’arte contemporanea.

La mostra-evento vedrà due diversi ambiti nei quali il concetto di arte e natura sarà declinato: il primo, i giardini di Via Montello, luogo-simbolo di Milano come esempio di riqualificazione del verde e dell’ambiente gestito attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, vedrà un gruppo di artisti pop e di street artist già noti nel panorama italiano ed europeo all’opera per riqualificare una porzione di muro, oggi cadente e in stato di abbandono, attraverso il lavoro artistico, anche con la collaborazione diretta di giovani del quartiere che lavoreranno direttamente con alcuni degli artisti coinvolti.

In questo ambito si vedranno all’opera alcuni artisti già noti nel panorama artistico europeo e internazionale, come Tv Boy, Tomoko Nagao, Max Ferrigno, Felipe Cardeña & Street Boys, Stefano Gentile, Domenico Pellegrino.

Il live painting inizierà il giorno 22 ottobre, per raggiungere il suo culmine con tutti gli artisti all’opera insieme Sabato 25 ottobre con grande festa finale organizzata insieme all’Associazione Giardini Montello che gestisce e ha riqualificato l’area.

In una seconda parte vengono coinvolte diverse sedi, un percorso a tappe nella zona1centro di Milano, che non vogliamo lasciare solo allo shopping – quella dello spazio-location di via Paolo Sarpi 60 - PRESSO-, all’interno del circuito di gallerie e spazi espositivi di BrerArt comeARTEST (antiquariato orientale e fushion food) in Corso Garibaldi 117 con un’installazione di opere selezionate ad hoc di Felipe Cardeña,

La galleria ORSORAMA in via Via Dell’Orso con la mostra tematica KABUKI MANGA, a cura di Silvia Fabbri: artisti influenzati dalle culture pop Giapponesi e dalla natura pop codificata da un linguaggio sempre più diffuso, il Manga e il Kawaii come ad esempio il grande scultore pop giapponese Hiroto Kitagawa e il figurativo Hiroyuki Matsuura , le visioni di Gligorov, la scultura GUNDAMA –Gundam Obama- di Francesco De Molfetta, le sculture Urban Pop di Paolo Cassarà, alcune opere in stile SUPERFLAT (new pop art giapponese) di Tomoko Nagao.

In questo percorso di sedi saranno quindi esposte le opere di una dozzina di artisti che ragioneranno, coi mezzi più diversi, sul rapporto tra spazio espositivo e l’ambiente naturale: si andrà dalla natura grottesca e fumettistica di Dario Arcidiacono alle grandi composizioni floreali di Dany Vescovi ai tappeti coloratissimi, ispirati alla tradizione orientale, di Eloisa Gobbo; dalle nature morte digitali di Davide Coltro alle elegantissime composizioni fotografiche di Nicola Vinci; dalle istallazioni floreali di Felipe Cardeña alle “nature morte elettriche” di Atomo; dal pop figurativo orientaleggiante di Alfredo Cannata ai quadri di denuncia ecologica di Tomoko Nagao alle nature morte tradizionali, di straordinaria classicità, di Gianluca Corona; dagli ironici e coloratissimi fiori di plastica di Corrado Bonomi alle sculture neopop di Paolo Cassarà Paolo Buzzi fino ai quadri di decostruzione pop di Anna Muzi e a quelli rigorosi di Svitlana Grebenyuk.

La mostra si declinerà così come una reinterpretazione in chiave contemporanea di uno dei generi più antichi della storia dell’arte - la natura morta -, oggi rielaborato attraverso le suggestioni provenienti dagli ambiti della moda, della pubblicità, del mondo della comunicazione diffusa.

La mostra sarà gestita dall’Associazione Atelier Spazio Xpó , dal blog Nipposuggestioni eSputnik arts project.

 

Info

Atelier Spazio Xpó: Chris Gangitano comunicarearte@gmail.com FB: Chris Gangitano +393382076692

Sputnik Arts Project: Silvia Giulia Fabbri silviagiulia.fabbri@gmail.com